Dal 12 al 15 gennaio in scena la prima edizione de “La Sportiva Epic Ski Tour”
Valli di Fiemme e Fassa (TN) protagoniste del nuovo evento ideato da Jürg Capol e Kurt Anrather
Filippo Beccari e Nadir “Mago” Maguet fra le prime iscrizioni di prestigio
Tre percorsi alla scoperta degli scenari dolomitici del Trentino

“La Sportiva Epic Ski Tour” è un evento con i fiocchi, una gara destinata a lasciare il segno in un palcoscenico scialpinistico denso di manifestazioni. Dal 12 al 15 gennaio le Valli di Fiemme e Fassa (TN) saranno nuovamente protagoniste, quattro giorni di spettacolo, tre gare da urlo alla scoperta dell’immensità delle Dolomiti trentine.
Mancano 30 giorni all’evento e s’iniziano già ad intravedere le prime partecipazioni di prestigio, dopo l’espressa volontà di Jürg Capol, uno degli ideatori de “La Sportiva Epic Ski Tour” assieme a Kurt Anrather, di effettuare almeno una delle tre prove. Tamara Lunger sarà inoltre una delle protagoniste assolute, la leggendaria scalatrice s’immedesimerà nell’evento assieme a tanti semplici appassionati di scialpinismo che giungeranno in Fiemme e Fassa per esaltare la propria passione ed essere ricordati come i primi partecipanti di un evento che avrà lungo corso.

Le novità dell’ultim’ora riguardano invece le presenze di Filippo Beccari e Nadir “Mago” Maguet, una commistione di esperienza e gioventù che è un’ulteriore nota di merito per “La Sportiva Epic Ski Tour”. I Campionati italiani di scialpinismo del 10 dicembre scorso a Madonna di Campiglio hanno visto i due assoluti protagonisti, con Beccari a conquistare una medaglia di bronzo al fotofinish assieme ai propri compagni Nicolini e Fedrizzi nella staffetta senior maschile, e Maguet a vincere la gara della medesima categoria assieme a Boscacci ed Antonioli. Beccari in particolare si è reso protagonista di una poderosa rimonta, conquistando nel finale l’agognato terzo posto.
Due fantastici atleti dunque allo start de “La Sportiva Epic Ski Tour”, una prova che farà gareggiare i competitors in ogni tipo di specialità, fra sfide in notturna, salite appassionanti e discese a perdifiato, suddivise in tre esaltanti giornate. Un evento che sembra prendere piede “in sordina”, rispecchiando un po’ l’andamento iniziale del Tour de Ski, quando nessuno si sarebbe aspettato diventasse uno degli eventi più seguiti dell’intero calendario fondistico.

I responsabili dei percorsi nelle tre località di gara, Massimo Dondio per l’Alpe Cermis in Val di Femme, Thomas Zanoner per il Passo San Pellegrino ed Oswald Santin per il Passo Pordoi in Val di Fassa, potranno contare sulla collaborazione e sul coordinamento di persone esperte e collaudate per i grandi eventi, garantendo tutti i necessari servizi anche a chi si appresta a muovere i primi passi in una disciplina così suggestiva ed altamente spettacolare come lo scialpinismo, “La Sportiva Epic Ski Tour” è un evento alla portata di tutti, sottolinea con fermezza il comitato organizzatore. Allettante anche il montepremi totale di ben 46.000 euro, a far propendere per il sì anche i più dubbiosi.

Al sito web e alla pagina Facebook de “La Sportiva Epic Ski Tour” tutte le info del caso, comprese le tariffe d’iscrizione che includono un casco Combo Helmet La Sportiva del valore commerciale di 139 euro, provvisto della doppia omologazione per utilizzo alpinistico e scialpinistico.
Info:   www.epicskitour.com

Fonte:   Ufficio Stampa Newspower

I commenti sono chiusi.

Ski Nordik Forum
L'esperto risponde

Continua anche per la stagione 2016/17 la collaborazione con Angelo Carrara responsabile test ricerca e sviluppo di Briko Maplus che sarà disponibile da mercoledìdì 4 gennaio 2017 a mercoledì 8 febbraio 2017 per rispondere, su Ski Nordik forum ai vari quesiti di sciolinatura e preparazione dei materiali.