Mauro Brigadoi e Antonella Confortola concedono il bis. Vincitori ieri nella 10 km a cronometro, vincitori oggi nella Granfondo di 30 km in tecnica classica e, di conseguenza, vincitori anche della classifica finale della 34ª Millegrobbe, che ha animato nel weekend le splendide piste dell’altopiano di Lavarone, con oltre 300 fondisti al via nei due giorni di gara.
L’evento organizzato dal Team Futura, supportato dal Comune di Lavarone e dall’APT Alpe Cimbra, è stato baciato dal sole, che ha esaltato tanto il suggestivo scenario offerto dal centro del fondo di Malga Millegrobbe quanto le doti degli attesi protagonisti. Su tutti, quelle del 24enne portacolori della società organizzatrice Mauro Brigadoi e dell’ex azzurra di Coppa del Mondo Antonella Confortola, che hanno fatto gara a sé e, grazie alla più riuscita delle coincidenze, hanno pure tagliato il traguardo assieme, evento reso possibile dalla partenza posticipata della gara maschile rispetto a quella femminile.

Brigadoi, vincitore del prologo di 10 km disputato nella giornata di ieri, ha preso il via della 30 km mass start in tecnica classica forte di un margine di 35” sul compagno di squadra Simone Bosin, che a propria volta poteva vantare un minuto di vantaggio sugli altri due alfieri del Team Futura Fracesco Fuccaro e Nicolas Bormolini, rispettivamente terzo e quarto nella prova di ieri a 1’32” e 1’35” dal vincitore. Pronti-via e i valori in campo sono subito andati a delinearsi, con Brigadoi, Bosin e Nicolas Bormolini che hanno provato una prima accelerazione dopo pochi chilometri. A metà del primo dei due giri in programma (15 km con un dislivello di circa 300 metri a tornata) il fondista di Predazzo ha sferrato l’attacco decisivo, con il solo Bosin a provare a tenerne le code. Al primo passaggio sotto il rettilineo d’arrivo, che assegnava abbuoni ai primi cinque classificati (rispettivamente 30, 25, 20, 15 e 10 secondi) i due erano distanziati di 30 secondi, con un terzetto tutto Team Futura composto dai gemelli Nicolas e Thomas Bormolini e da Andrea Colmarino a 1’57”, incalzati da Francesco Fuccaro e Marco Mosconi, dieci secondi più dietro.

La pista, leggermente più lenta nel secondo giro a causa dell’innalzamento delle temperature, ha messo ulteriormente in risalto la splendida condizione fisica di Brigadoi, che ha aumentato il gap sugli inseguitori, andando a chiudere in solitaria in 1h20’33” con 43” di vantaggio su uno splendido Simone Bosin, trentino della Val di Fiemme, classe 1990, che ha bissato il secondo posto assoluto dello scorso anno. Entusiasmante, poi, la volata per il terzo posto tra i compagni di squadra Nicolas Bormolini e Francesco Fuccaro, vinta da quest’ultimo, che si è reso protagonista di una bella rimonta nella seconda parte di gara. L’intero podio porta le insegne del Team Futura, premiato dei propri sforzi organizzativi anche dai risultati. Nella classifica generale della due giorni, si è imposto ovviamente Brigadoi, davanti a Bosin secondo e Nicolas Bormolini, che ha scavalcato Fuccaro (quarto) grazie ai secondi di abbuono conquistati al traguardo volante di metà gara.

Nella 30 km femminile, scattata circa mezz’ora prima rispetto a quella maschile, Antonella Confortola ha rotto subito gli indugi, facendo gara a sé, con l’asiaghese Deborah Rosa e la gardenese Elisa Kaslatter in lotta per la piazza d’onore. L’atleta della Forestale, campionessa in carica grazie al successo nella Millegrobbe 2015, si è imposta con il tempo finale di 1h37’01” e ha preceduto di 3’47” Deborah Rosa. Quest’ultima, transitata a metà gara con una decina di secondi di vantaggio sulla Kaslatter, è andata in progressione e si è issata – proprio come ieri – sul secondo gradino del podio. Terza l’altoatesina (che non aveva preso parte alla cronometro di ieri) a 5’23” dalla Confortola, mentre sull’ultimo gradino del podio della classifica generale è salita Laura Sala dell’Us Carisolo, oggi quarta.

Sempre oggi, sono stati assegnati anche i titoli tricolori Cittadini e Master della 15 km, con gli atleti in gara che hanno poi potuto scegliere se proseguire per entrare nelle classifiche anche della Millegrobbe. Al maschile si sono messi la medaglia d’oro al collo Jacopo Giardina (junior), Francesco Fuccaro (senior), Marco Mosconi (master A), Guido Masiero (master B 1, B2 e B3) e Roberto Martini (B4 e B5), mentre al femminile vittoria e titolo sono andati a Deborah Rosa (senior), Lucia Boldrin (junior), Antonella Confortola (master C1 e C2) e Laura Colnaghi (master C3, C4 e C5).

Si chiude così la 34ª edizione della Granfondo Millegrobbe, che ha raccolto applausi da parte dei partecipanti per l’ottima preparazione delle piste e l’altrettanto apprezzata organizzazione. La classicissima degli sci stretti tornerà nel 2017, con il responsabile tecnico Silvano Berlanda che confida in un inverno più generoso di quello appena concluso per riproporre l’evento in gennaio, nel weekend che precede la Marcialonga.

Per saperne di più: www.millegrobbe.ski

Fonte: Fisi

I commenti sono chiusi.

Ski Nordik Forum

L'esperto risponde

Continua anche per la stagione 2016/17 la collaborazione con Angelo Carrara responsabile test ricerca e sviluppo di Briko Maplus che sarà disponibile da mercoledìdì 4 gennaio 2017 a mercoledì 8 febbraio 2017 per rispondere, su Ski Nordik forum ai vari quesiti di sciolinatura e preparazione dei materiali.

Le ultime dal Forum

ULTIMI MESSAGGI

Re: Salomon "classic" - paolo t
Re: Salomon "classic" - marcotto
Re: Salomon "classic" - snevolo
Salomon "classic" - paolo t
Re: Fondisti escursionisti - snevolo
Ho fatto fondo... - gigione
Re: Ho fatto fondo... - davide1967
Re: Ho fatto fondo... - oroor
Re: Ho fatto fondo... - skiatore
Ho fatto fondo... - gigione


47762 messaggi in 3665 discussioni
1569 iscritti - Ultimo iscritto: Andrea Franco