Il valdostano del CS Esercito conquista il titolo nazionale sulla distanza dei 15 chilometri ricavati sull’anello di Spiazzi di Gromo in Val Seriana (Bergamo) riconfermando la leadership nazionale nella “distance”, ma solo 6 secondi hanno impedito al milanese Gilberto Panisi (Polisportiva Team Brianza) di sfilargli la medaglia d’oro dal collo. Tra le donne doppio successo della trentina Francesca Franchi sia nella categoria assoluta che in quella Under 23: la ragazza di Molveno è classe 1997.

Gromo (Bergamo) 1.02.2020 – Francesco De Fabiani concede il bis. Dopo il titolo italiano conquistato lo scorso anno, il fondista di Gressoney conferma anche sulle nevi degli Spiazzi di Gromo di essere l’azzurro da battere nella Distance e torna a salire il gradino più alto del podio nella 15 chilometri a tecnica libera di Bergamo Ski Tour 2020.

Non una vittoria facile quella del 27enne del CS Esercito, perché per tutta la durata della gara si è visto contendere il primato da Gilberto Panisi, atleta “civile” di Paderno Dugnano in forze alla Polisportiva Team Brianza, che da tre anni vive a Falun , in Svezia, dove studia presso la facoltà di Scienze Motorie. Non proprio una sorpresa la medaglia d’argento di Panisi, soprattutto alla luce del terzo tempo nelle qualifiche della sprint di ieri e del titolo di miglior italiano alla Marcialonga di settimana scorsa con il 48esimo assoluto. Il valore dell’impresa di Gilberto Panisi sta anche nel distacco dal vincitore: soli 6 secondi! Medaglia di bronzo per Lorenzo Romano dei Carabinieri che in virtù del suo anno di nascita (1997) conquista anche il titolo Under23. In quest’ultima categoria il podio è completato dalla seconda posizione di Simone Daprà delle Fiamme Oro e bronzo al finanziere Simone Mocellini.

La vera sorpresa è giunta dalla gara femminile con la vittoria della giovane Francesca Franchi (ieri bronzo nella Sprint) che ha dominato la prova dei 10 chilometri, battendo anche la concorrenza delle avversarie Senior: per la ragazza di Molveno, uscita fondista dal Liceo della Montagna dopo esservi entrata come discesista (i primi sci di fondo li ha calzati a 17 anni) un risultato oltre ogni aspettativa: «Dopo la delusione di Oberstdorf di settimana scorsa, ho resettato e sono ripartita da zero, e la soluzione ha funzionato» ha commentato la ragazza delle Fiamme Gialle. Distanziata di 7 secondi l’argento di Sara Pellegrini delle FFOO e terzo gradino del podio per la compagna di squadra Ilaria Debertolis. Nella graduatoria delle Under23 alle spalle dell’oro di Francesca Franchi la piazza d’onore per la bergamasca Martina Bellini e terza piazza per Cristina Pittin, anche lei dell’Esercito.

Sulle stesse distanze di 15 e 10 chilometri, rispettivamente per gli uomini e per le donne, si sono assegnati anche i titoli giovanili per le categorie Under 20 e Under 18.
Davide Graz delle Fiamme Gialle conferma le aspettative dominando la propria prova ai danni di Michele Gasperi (CS Esercito) e Ivan Mariani (FFOO). Tra le donne juniores successo di Martina Di Centa che, come il padre Giorgio (olimpionico della 50 chilometri di Torino 2006), corre per i Carabinieri: la friulana ha battuto Emilie Jeantet del CS Esercito e Valentina Maj (anche lei figlia d’arte: il padre Fabio di Schilpario ha in bacheca due argenti olimpici in staffetta).
Tra gli Aspiranti categoria Under 18 vittoria di Elia Barp aggregato alle Fiamme Gialle su Luca Kerrer del Bachmann Sport College di Tarvisio e medaglia di bronzo per Simone Mastrobattista , compagno di team del vincitore. Nella prova delle ragazze aspiranti Francesca Cola dello Sci Club Alta Valtellina è salita sul gradino più alto del podio lasciando a Lucia Isonni dello Sci Club Schilpario la seconda piazza e ha completato il podio Nadine Laurent dello Sci Club Gressoney.

Al termine delle premiazioni è stato consegnato il Trofeo Righetti ai vincitori della Combinata tra le prove senior di ieri e quelle di oggi: a Francesca Franchi e Stefan Zelgern il riconoscimento istituito per ricordare il fondatore della Coppa Italia di fondo. Domani analogo premio verrà consegnato alla memoria di Giovanni Morzenti (già presidente FISI) riservato alle categorie giovanili.
Si conclude così la seconda giornata di gare di Bergamo Ski Tour che ha visto quasi 250 atleti provenienti da tutta Italia sfidarsi per la conquista di 8 titoli nazionali. Domani la carovana dello sci nordico nazionale si sposta sulla pista degli Abeti di Schilpario in Val di Scalve per la terza e ultima giornata di gare con l’assegnazione dei titoli Italiani Sprint a tecnica libera nelle categorie Under 20 e Under 18.

CLASSIFICA

Ufficio stampa Bergamo Ski Tour 2020 a cura di:
LDL COMeta
via Quinto Alpini, 4 – 24124 Bergamo – Italy
www.ldlcometa.it

I commenti sono chiusi.

Ski Nordik Forum
L'esperto risponde

Continua anche per la stagione 2019/20 la collaborazione con Angelo Carrara responsabile test ricerca e sviluppo di Briko Maplus per rispondere, su Ski Nordik forum, ai vari quesiti di sciolinatura e preparazione dei materiali.