Sei podi in sette gare disputate dall’inizio dell’anno in Coppa del mondo confermano l’Italia del biathlon al vertice del movimento mondiale e la vittoria della staffetta femminile sulla pista di Hochfilzen ne è un’ulteriore prova, dopo un’estate in cui sono cambiate molte cose a livello di staff, con l’abbandono di Patrick Favre e Patrick Oberegger e la promozione di Andreas Zingerle alla guida tecnica dell’intero gruppo. A tirare le fila l’esperto direttore tecnico Fabrizio Curtaz, il quale analizza questo fantastico momento della nostra squadra. “Questi risultati ci stanno dando una grande fiducia perchè la scorsa staigone abbiamo chiuso con le Olimpiadi coreane un ciclo di quattro anni che aveva dato risultati eccellenti e per noi era importante ripartire bene – dice -. Il nuovo staff si è rivelato ancora una volta all’altezza, avevamo cambiato tanto a cominciare dagli allenatori per continuare con lo staff e non era facile, per gli atleti queste conferme danno loro la fiducia per continuare a lavorare in serenità”.

E poi c’è l’ulteriore crescita di atleti e atlete. “Stiamo vedendo una nuova Wierer che sta mettendo in pista una grinta mai avuto negli anni scorsi, è molto determinata, sembra quasi che le sia scattato qualcosa nella testa. Lo abbiamo visto nella pursuit, quando ha reagito alle difficoltà nella maniera giusta, penso sia l’anno giusto per fare il salto definitivo. Vittozzi ha ancora fatto un passo in avanti, sta crescendo continuamente, è vero che forse è un po’ sfortunata, ma è anche vero che è sempre nelle prime sei. Ormai è stabilmente fra le migliori e prima o poi sono convinto che centrerà il bersaglio grosso. Sanfilippo ha dato risposte imprtanti in questo fine settimana, con miglioramenti nella gestione della gara, lo ha mostrato oggi, rimanendo tranquilla e lucida, spero stia maturando. Runggaldier è sicuramente l’atleta che sta vivendo un momento di difficoltà a livello fisico e noi tecnici ne siamo ben consci. Ha avuto un problema in autunno ed è un filo in ritardo rispetto alle altre compagne, aspettiamo dopo Natale per averla a livelli superiori. Adesso ci aspetta l’appuntamento di Nove Mesto, avremo lo stesso gruppo femminile e la consapevolezza di volere fare un altro passettino in avanti”.

Fonte:   FISI

I commenti sono chiusi.

Ski Nordik Forum
L'esperto risponde

Continua anche per la stagione 2018/19 la collaborazione con Angelo Carrara responsabile test ricerca e sviluppo di Briko Maplus che sarà disponibile da mercoledì 2 gennaio 2019 a mercoledì 7 febbraio 2019 per rispondere, su Ski Nordik forum, ai vari quesiti di sciolinatura e preparazione dei materiali.

Le ultime dal Forum

ULTIMI MESSAGGI

Re: 51^ ENGADIN SKIMARATHON - mapresot
COGNE 2019 - giak
Re: VALBONDIONE STAGIONE 2018/2019 - pista valbondione
Re: E son soddisfazioni - giak
Re: Val Casies 2019 - pattinato
Re: Val Casies 2019 - jordy
Re: dolomitenlauf 2019 - mapresot
Re: Val Casies 2019 - migly
Re: E son soddisfazioni - ceszij
Re: Weekend 19-20 gennaio - ceszij


50784 messaggi in 3917 discussioni
1624 iscritti - Ultimo iscritto: talamelli


Inox Machinery