Val casies gruppo

– 38 paesi iscritti alla 34.a Gran Fondo Val Casies di domani e domenica
– Giorgio Di Centa e Antonella Confortola “ambasciatori” della gara
– Tanti gli atleti dei corpi militari schierati per la Coppa Italia
– 90 minuti di diretta Rai Sport domenica dalle ore 11 alle ore 12.30

In Val Casies (BZ) è tutto pronto, ed ora la grande festa della ski-marathon che si svolge ininterrottamente dal 1984 può cominciare; molti ricorderanno quando Giorgio Di Centa si impose sul russo Evgenij Dement’ev conquistando la medaglia d’oro nella 50 km di Torino 2006 per 8 decimi di secondo, e domani le vicende sportive dei due atleti sono destinate ad incrociarsi nuovamente.

La 34.a edizione della Gran Fondo Val Casies di domani e domenica si costituirà di un nucleo di partecipanti davvero variegato, con 38 nazioni a sfilare sulle nevi della seconda gara di sci di fondo più famosa e ben organizzata d’Italia, presenze arricchite culturalmente da Paesi quali Perù, Nepal, Cina o India, decisamente “lontani” dagli standard fondistici che conosciamo.

Sabato alle ore 10 ci sarà lo start delle gare in tecnica classica di 30 e 42 km, con anche la Mini Val Casies riservata alle categorie Baby, Cuccioli, Ragazzi, Allievi ed Aspiranti alle ore 15.30 ad arricchire il parterre di eventi; domenica ci penserà invece la tecnica libera a caratterizzare i tracciati di 30 e 42 km, con 90 minuti di diretta Rai Sport previsti dalle ore 11 alle ore 12.30, ricordando che il percorso di 42 km in tecnica libera assegnerà punti FIS, mentre quest’ultimo e quello di 30 km al femminile saranno valevoli per la Coppa Italia. Nel mezzo, dalla mattina alla sera, iniziative di contorno, estrazioni di sci da fondo nel corso delle premiazioni e menù succulenti. Domani alle ore 21 sino alle ore 2 di notte ci sarà infatti lo “Sports Party” sotto il tendone delle feste a San Martino di Casies, mentre domenica a mezzogiorno si esibiranno i “Prünstler” in concerto e, finite le sfide, dalle ore 15 alle ore 23 ecco l’After Race Party, ciliegina sulla torta di una nuova prestigiosa edizione.

Le partecipazioni di atleti dal curriculum importante non si contano, a cominciare da Giorgio Di Centa, fondista dal palmarès mondiale nonché testimonial della 34.a edizione, il quale dovrà vedersela ancora una volta con il russo Evgenij Dement’ev. Poi largo al trentino Mauro Brigadoi, in forma e pronto a ben figurare, con Sergio Bonaldi, Loris Frasnelli, Riccardo Mich e gli austriaci Urban Lentsch e Fabian Kattnig a contendersi le prime posizioni. Non mancheranno nemmeno Eric Thomas, Simone Bosin e Thomas Steurer. Fra le donne ci sarà la stella Antonella Confortola, la quale può vantare ben cinque affermazioni personali alla Gran Fondo Val Casies, la russa Natalia Zernova, la comasca Chiara Caminada, la tedesca Renate Forstner, la giovane Greta Seiwald, Barbara Felderer e l’altra germanica Jessica Müller, tosta per chiunque. La Gran Fondo Val Casies, come anticipato, è anche valevole per la Coppa Italia, dunque i corpi sportivi militari saranno presenti con numerosi atleti, l’Esercito schiererà fra le donne Elisa Brocard e Martina Vignaroli, oltre ad un fornito dispiegamento al maschile con Fabio Pasini, Matteo Tanel, Marco Cappelletti, Paolo Ventura, Enrico Nizzi e Sergio Bonaldi. Fra i Carabinieri ai nastri di partenza ci sarà ovviamente Giorgio Di Centa, oltre a Fabio Clementi, Paolo Fanton, Stefano Gardener e Claudio Müller, mentre fra i “civili” competeranno Stefania Corradini del G.S. Castello di Fiemme e Francesca Corbellari dell’S.C. Bosco.

Tante anche le attrazioni che i fondisti potranno scorgere, nella frazione di San Martino di Casies nacque il padre cappuccino Joachim Haspinger, assieme ad Andreas Hofer uno dei cardini della rivoluzione per l’indipendenza tirolese contro i bavaresi, ove l’artista e scultore italiano Othmar Winkler ha creato sul piazzale principale un monumento dedicato al frate “bellicoso”, per non parlare del castello di Welsperg che svetta sopra l’abitato di Monguelfo, risalente al 1126, a vigilare su chiunque entri nella Valle, o la Chiesa romanico-gotica di San Giorgio a Tesido, paesino in cui passerà il nuovo tratto della Gran Fondo, costruita attorno all’anno 800 e riconosciuta come una delle più antiche della Val Pusteria. Soave anche il “contorno” dal punto di vista faunistico, con la presenza di oltre mille animali tra cui anche yak, zebu, alpaca e lama, vestiti e feste tradizionali, la Gran Fondo Val Casies è e sarà sempre uno spettacolo.

A cronometrare i tempi della gara ci penserà Datasport, che mette anche a disposizione un’applicazione gratuita per rimanere sempre al corrente delle informazioni più importanti della Gran Fondo Val Casies, la quale coccola i fondisti anche con i consigli sulla miglior sciolinatura, pubblicati sul sito ufficiale www.valcasies.com a partire dalla giornata odierna.

 

UFFICIO STAMPA NEWSPOWER

I commenti sono chiusi.

Ski Nordik Forum

L'esperto risponde

Continua anche per la stagione 2016/17 la collaborazione con Angelo Carrara responsabile test ricerca e sviluppo di Briko Maplus che sarà disponibile da mercoledìdì 4 gennaio 2017 a mercoledì 8 febbraio 2017 per rispondere, su Ski Nordik forum ai vari quesiti di sciolinatura e preparazione dei materiali.