La città di Trento e la sua Alpe sono pronti ad ospitare l’unica tappa italiana della Coppa del Mondo di skiroll, che avrà il compito di assegnare i titoli 2016 di categoria, visto che si tratta dell’ultimo atto dell’importante circuito internazionale. Da venerdì a domenica, in centro città con la gara sprint di via Santa Croce e sui due versanti del Monte Bondone di Candriai e di Lagolo, si sfideranno i più forti interpreti della specialità degli sci con le rotelle in rappresentanza di ben 13 nazioni. Un altro evento prestigioso, dunque, quello che andrà in scena nella città del Concilio, curato nella regia organizzativa dall’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi e dallo sci club di riferimento ASD Charly Gaul Internazionale, guidate da Elda Verones. saranno presenti le squadre di Italia, Andorra, Francia, Grecia, Lettonia, Norvegia, Romania, Russia, Ucraina, Bielorussia, Germania, Francia e Svezia.

Le rappresentative delle varie nazionali sono già in allenamento da alcuni giorni sul Monte Bondone, e in particolare il team russo e il team rumeno, del quale fa parte anche uno dei favoriti per la prova up hill, ovvero Paul Constantin Pepene. Sono presenti da oggi anche gli atleti del team Italia, che da quest’anno ha cambiato federazione di riferimento, passando dalla Fihp alla Fisi. Fra gli azzurri ci saranno i due specialisti delle gare sprint che hanno ambizioni di podio, Alessio Berlanda ed Emanuele Becchis, quindi Simone Carlo Paredi, Sergio Bonaldi, Francesco Becchis, Jacopo Giardina, Alberto Dalla Via, Niki Hrovatin, Alessandro Carlet, Simone Ripamonti, Chiara Gelmi, Lisa ed Anna Bolzan, Alba Mortagna e Giulia Malagoni nella categoria seniores e Laura Colombo, Chiara Becchis, Nicole Bricalli, Alessia Valle, Dana Tenze, Elsia Sordello, MAttia Armellini, Angelo Buttironi, Gabriele Schena, LUca Curti, Simone Daprà e Federico Scanzi fra gli juniores.

Non mancheranno gli skirollisti che si contendono il successo finale di categoria, ovvero i due svedesi Robin Norum (780 punti) ed Erik Silfver (476). Nella graduatoria femminile è al comando la svedese Sandra Olsson con 732 punti, con la russa Ksenia Konohovaseconda a 566 e la trevisana di Orsago Lisa Bolzan a quota 514, mentre fra gli junior Francesco Becchis è terzo alle spalle dello svedese Marcus Fredriksson e dell’altro scandinavo Alfred Buskqvist. Nella junior femminile comanda Emma Larsson, davanti alle due russe Olga Plotnikova ed Elizaveta Burtseva. Da tenere d’occhio anche il russo Eugeniy Dementiev, vincitore di ben due medaglie olimpiche nello sci di fondo.

Il programma prevede il training a partire dalle 15.15 di venerdì 9 settembre, quindi alle 16 le qualificazioni individuali della sprint e alle 17.15 le finali. Il giorno successivo sul Bondone (ore 10) andrà in scena la prova individuale in salita a tecnica classica da Candriai a Vason per i senior (8,5 km), quindi da Vaneze a Vason per le due categorie junior e per l’assoluta femminile (4,7 km). Domenica invece gli atleti affronteranno la mass start con il via alle ore 10 previsto nei pressi del Lago di Lagolo ed arrivo a Vason, anche in questo caso con due partenze differenziate in base alle categorie. L’assoluta maschile si giocherà sulla distanza dei 10,8 km a skating, mentre la senior femminile e la prova junior sui 6,9 km, con start più a monte. In entrambe le gare, quella del sabato e quella della domenica, la strada provinciale verrà chiusa dalle 9.30 a fine competizione.

Fonte:   FISI

I commenti sono chiusi.

Ski Nordik Forum

L'esperto risponde

Continua anche per la stagione 2016/17 la collaborazione con Angelo Carrara responsabile test ricerca e sviluppo di Briko Maplus che sarà disponibile da mercoledìdì 4 gennaio 2017 a mercoledì 8 febbraio 2017 per rispondere, su Ski Nordik forum ai vari quesiti di sciolinatura e preparazione dei materiali.