Gatineau Loppet


mapresot
Messaggi: 658
Iscritto il: 31 gen 2008, 19:25

Gatineau Loppet

Messaggioda mapresot » 14 apr 2017, 18:50

Ciao a tutti, siccome da poco sono orgoglioso possessore di un passaporto Worldloppet con sei gare registrate approfittando dell'amico così bravo nell'organizzarmi i viaggi il prossimo anno mi toglierò lo sfizio della gara oltreoceano partecipando alla Gatineau Loppet. Qualcuno di voi c'è già stato? io ho visto alcuni filmati, pare ci siano delle discese piuttosto impegnative perchè strette ed in mezzo al bosco, non vorrei incocciare in una betulla...
Quesito organizzativo: dovendo raggiungere Londra che al momento è l'unica città europea con volo diretto su Ottawa abbiamo il problema della sacca sci, che la British Airways non accetta superiore a m. 1.90 (quindi eventualmente solo sci da skating ma io voglio fare la classica): Per il momento la decisione è stata di noleggiare gli sci sul posto, ma secondo voi se li spedissi con corriere mi verrebbe a costare tanto? e soprattutto, posso contrattare già in Italia la restituzione con lo stesso mezzo? grazie

gigione
Messaggi: 1953
Iscritto il: 27 feb 2008, 22:06

Gatineau Loppet

Messaggioda gigione » 16 apr 2017, 23:19

Io più che del costo mi preoccuperei del modo in cui trattano la merce.
Avendo lavorato in un corriere e come operativo, al tuo posto lascerei perdere l' idea.
Piuttosto mi informerei su un eventuale acquisto in loco con prezzo definito e concordato alla restituzione. Una sorta di noleggio ma gli sci sono tuoi fino a che e se decidi di restituirli. Gli anglosassoni in questo sono elastici. ...

mapresot
Messaggi: 658
Iscritto il: 31 gen 2008, 19:25

Re: Gatineau Loppet

Messaggioda mapresot » 18 feb 2018, 17:48

Buongiorno a tutti da Ottawa. Fatta ieri la Gatineau loppet, 51 km in classico. Bel tempo alla partenza, meno 15 ma non si sentivano. Io avevo un paio di sci a noleggio per problemi di lunghezza della sacca con la compagnia aerea, li ho ritirati venerdì sera già pronti ma di mio ci ho messo uno strato di VR40 e uno di VR30 swix. Provati in un anellino a fianco partenza, perfetti. Partenza tranquilla, quattro gruppi nonostante 450 iscritti neve bella, percorso ondulato, pista piuttosto larga s tratti larghissima. Primi 25 km con salite lunghe ma con pendenza che permetteva di stare nel binario. I 10 km centrali invece pista più stretta, neve più ghiacciata, salite più ripide e discese velocissime, ghiacciate e strette. Subito dopo il ristoro dei 30 km ho dato una mano di VR45 e ho proseguito tranquillamente. Al 35 km circa la pista si immettere in una specie di autostrada, larghissima, però con soli due binari battuti riempiti qua e là da foglie di acero che frenavano, soprattutto in discesa. Lunghissima salita fino al punto più alto con circa 150 m di dislivello poi comincia la discesa inframezzata da altristrutturare tratti in salita. Discesa molto ripida ma con tratti rettilinei molto lunghi e velocità considerevoli. A tre km dall'arrivo incrociati i concorrenti di una gara promozionale per famigliè e slalom tra i binari. Un' altro paio di discese ripide e più strette e poi rettilineo finale dove lo speaker mi
Ha citato "probablement de l'Italie "...finito in quattro ore e 37 minuti, molto soddisfatto . Gara bella a parte la parte centrale impegnativa ma facile, organizzazione Buona, atmosfera rilassata, non troppi partecipanti, consigliata stando molto attenti ai trasporti, zona arrivo e consegna pettorali servita ma con notevole distanza di tempo fra un bus e l'altro

snevolo
Messaggi: 3159
Iscritto il: 23 dic 2009, 0:52

Re: Gatineau Loppet

Messaggioda snevolo » 18 feb 2018, 20:57

Un altro mondo, specialmente: "a tre km dall'arrivo incrociati i concorrenti di una gara promozionale per famiglie e slalom tra i binari".

cactaceo
Messaggi: 2060
Iscritto il: 17 gen 2007, 18:52

Re: Gatineau Loppet

Messaggioda cactaceo » 18 feb 2018, 21:43

Complimenti Massimo
Sei lo Zingaro del forum, quando Asia e Oceania?
Un'informazione, la Gatineau è solo Classico o anche Skating?

Genky
Messaggi: 1417
Iscritto il: 5 dic 2007, 10:18

Re: Gatineau Loppet

Messaggioda Genky » 18 feb 2018, 22:36

I miei vivissimi complimenti Massimo .thumbup:
Gianfranco.

Solo nel vocabolario, successo viene prima di sudore! V.Sassoon

mapresot
Messaggi: 658
Iscritto il: 31 gen 2008, 19:25

Re: Gatineau Loppet

Messaggioda mapresot » 18 feb 2018, 22:56

Grazie a tutti, il sabato ci sono le gare in classico, mi pare siano cinque, per la worldloppet valgono la 27 e la 51. Stessa cosa la domenica in skating. Da quest'anno anche la 51 skating partiva da un sito diverso, con trasporto a cura dell'organizzazione con autobus scolastici, proprio quelli gialli dei telefilm americani

Vegeta
Messaggi: 646
Iscritto il: 8 set 2011, 21:45

Re: Gatineau Loppet

Messaggioda Vegeta » 19 feb 2018, 20:04

Grande Massimo
Indomabile GranFondista

O meglio

Grande Fondista Indomabile!!!

Auguri per i prossimi obbiettivi

mapresot
Messaggi: 658
Iscritto il: 31 gen 2008, 19:25

Re: Gatineau Loppet

Messaggioda mapresot » 20 feb 2018, 18:07

Volevo integrare il mio messaggio sulla gara con la descrizione delle altre attività che assieme a Franco (il mio tuo operator personale) e la moglie Donatella abbiamo svolto nei giorni di permanenza ad Ottawa, capitale del Canada, che territorialmente si trova in Ontario mentre Gatineau, che è contigua e divisa dal fiume Ottawa, è in Québec.
Arrivati il mercoledì pomeriggio, abbiamo visitato il mattino seguente il Museo della Civilizzazione, molto grande e con diverse parti che partono dalle installazioni dei nativi, specie quelli della costa Ovest , con i loro caratteristici totem. Poi piano piano la mostra si sviluppa con molta ricchezza di particolari fino ai giorni nostri. Mi ha colpito il senso di colpa degli europei nei confronti delle tribù indigene e infatti spesso è sottolineato che pur avendo ad esempio creato anche qui le riserve, i nativi si sono integrati anche nelle città moderne.
Nel pomeriggio ho lasciato i miei amici e con un avventuroso viaggio in bus (tre fermate, comunque ben consigliato dagli autisti) ho raggiunto il Canadian Tire Center, palazzetto del ghiaccio che si trova a circa 30 km da Ottawa dove ho assistito alla partita di Hockey NHL tra gli Ottawa Senators e i Buffalo Sabres. Ho respirato così l'atmosfera tipica degli stadi americani, musica ad alto volume nelle pause di gioco, stand di merchandising, chioschi e Bar. Per la cronaca la partita è andata ai supplementari, ma per evitare la confusione sono uscito alla fine dei tre tempi regolari. Ho preso un taxi per tornare in albergo, autista naturalmente asiatico ma molto gentile, abbiamo parlato anche di calcio italiano.
Venerdì mattina abbiamo approfittato della visita guidata e gratuita del palazzo del Parlamento, che comprende la sala della Camera dei Comuni ed il Senato, oltre che una biblioteca. Molto interessante, mi hanno molto colpito le domande di un ragazzino penso sui 13 anni, sempre pertinenti ed interessate. Volevo fare i complimenti ai genitori e chiedergli il nome, secondo me farà strada in politica.
Nel pomeriggio abbiamo raggiunto la sede della gara per il ritiro dei pettorali e degli sci che grazie a Franco avevamo noleggiato. Per la cronaca, Madshus Nanosonic e bastoncini sempre Madshus. Come già detto, ottimi sotto tutti i punti di vista.
Sabato, giorno della gara, alle sette abbiamo preso L’autobus di linea per la sede della gara. Franco ha fatto la 27 km che partiva e arrivava sempre appena fuori la sede della gara, mentre io ho dovuto prendere un altro autobus dell’organizzazione che ci ha portato alla partenza all'interno del Parc de la Gatineau, un posto praticamente deserto dove le uniche traccie di “civiltà “ erano i bagni chimici. Come detto la gara è andata bene, si svolge tutta all’interno del parco ed infatti si trovano solo installazioni per turisti, campeggi e si costeggiano anche alcuni laghi. Un paio di scoiattoli molto temerari hanno attraversato la pista e mi ha fatto sorridere un cartello di divieto di accesso alle canoe in un fiumiciattolo che usciva da uno dei laghi.
Ritiro sacchi e zona cambio indumenti in una costruzione attigua alla sede (una scuola media con palestra – sede della fiera dello sci e del ritiro pettorali) ed un refettorio dove abbiamo mangiato pollo e patate al forno e dove mi sono fatto fare il timbro sul passaporto Worldloppet
Domenica mattina abbiamo visitato la galleria d'arte nazionale dove oltre che quadri di pittori canadesi e opere dei nativi, i sono anche opere di autori minori italiani del rinascimento oltre che a opere minori di Gauguin, Cézanne e Van Gogh. Poi anche un piccolo museo sulla storia della città ricavato nella prima e più vecchia costruzione in muratura di Bytown, poi diventata Ott9. Nel pomeriggio abbiamo visitato il Museo della guerra, purtroppo in modo più veloce del necessario, comunque interessante con esposizione di armi e divise dalle guerre coloniali fino a dopo la seconda guerra mondiale. Molto i impressionante la parte dedicata alla prima guerra mondiale dove sono morti 80.000 canadesi.
Lunedì mattina abbiamo poi visitato il Quirinale canadese, Rideau Hall, la sede e residenza del governatore generale del Canada, in pratica il rappresentante della corona (La regina d'Inghilterra è il vero capo di stato) L’attuale governatore è una donna, una ex astronauta. Interessante la parte dedicata alle onorificenze specifiche del Canada, tra i premiati Michael J.Fox, Brian Adams e Wayne Gretzky. Nel parco pacificamente spaparanzati al sole diversi scoiattoli grossi come gatti.
Poi abbiamo dovuto recuperare le valigie e all'aeroporto si è concluso il nostro viaggio.
Se qualcuno farà tesoro della mia esperienza ne sarò molto felice.

rosqua
Messaggi: 2287
Iscritto il: 26 nov 2010, 11:31

Re: Gatineau Loppet

Messaggioda rosqua » 21 feb 2018, 9:30

Complimenti per questa ennesima impresa! Transoceanica per giunta :smile: :showoff:
e grazie anche per il resoconto, devo dire che il mio baricentro è a est, ma se mai dovessi decidermi a transvolare l'Atlantico lo farei solo per il Canada, un paese che mi affascina....
Che differenze hai notato rispetto all'Europa (a parte il 13enne che capisce di politica e il governatore ex astronauta...ma forse le due cose sono in relazione..? )

mapresot
Messaggi: 658
Iscritto il: 31 gen 2008, 19:25

Re: Gatineau Loppet

Messaggioda mapresot » 21 feb 2018, 15:09

ciao Rosa, intanto diciamo che ho avuto una visione piuttosto limitata di una parte del paese, la cui caratteristica è di essere comunque in bilico tra la parte anglofona e francofona, quella anglofona è naturalmente, almeno credo, più collegata alla mentalità statunitense. In ogni caso, mi ha colpito la gentilezza e la disponibilità della gente, in particolare anche degli autisti dei bus che non ci hanno fatto mancare suggerimenti ed indicazioni. La popolazione è naturalmente multietnica, tanta gente di colore e tanti orientali. Per il fatto di essere in inverno e che abbia nevicato tanto la città è sembrata un po' sporca, ma può essere un effetto anche delle enormi quantità di sale e ghiaino che vengo sparse. A Gatineau dove avevamo l'albergo i marciapiedi non erano puliti, ed era davvero difficile camminate tra pozze d'acqua e ghiaccio. Ad Ottawa un po' meglio. Per quanto riguarda i numerosissimi locali pubblici (tanti ristoranti, tavole calde, take away etc) diciamo che in alcuni abbiamo trovato arredamenti e strutture piuttosto vecchie e sporche (clamoroso l'esempio del negozio del nostro amico cinese presso il quale ci fornivamo dei biglietti per i bus che aveva di tutto ma tenuto piuttosto male - anche scatole di pasta Barilla, non scadute ma piene di polvere).Nei musei tutto ok. MI ha colpito invece che nel maxi supermercato vicino all'albergo domenica alle 21 fosse ancora pieno di gente che non comprava solo il necessario, ma anche cose che avrebbe potuto prendere durante la settimana. Viaggiando sugli autobus abbiamo avuto uno spaccato della popolazione, che non si danna tanto per apparire elegante, ma qui torniamo al discorso dell'inverno, è utile avere ad esempio scarpe comode e impermeabili se devi camminare su neve e ghiaccio. abbiamo incontrato di fronte al parlamento una dimostrazione di orientali ed immigrati che chiedevano rispetto, qui vedi che le distanze non sono poi tanto grandi. Però esperienza positiva che mi ha completamente soddisfatto

mapresot
Messaggi: 658
Iscritto il: 31 gen 2008, 19:25

Re: Gatineau Loppet

Messaggioda mapresot » 23 mar 2018, 21:05

Vorrei segnalare una cosa simpatica, una trovata semplice che mi ha fatto molto piacere: all'arrivo della gara mi hanno consegnato la medaglia, nel retro della quale non mi ero accorto ci fosse una scanalatura di tre cm per uno circa...oggi mi è arrivata una targhetta metallica della stessa misura con riportati nome e tempo di gara e con l'adesivo per attaccarla alla medaglia. Un'idea proprio originale


Torna a “ST Varie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti