E’ ancora grande Svezia nella Coppa del mondo di sci di fondo che ha disputato la 10 km a tecnica libera di Lillehammer, seconda prova del minitour norvegese. Calle Halfvarsson ha confermato il proprio eccellente stato di grazia confezionando il secondo successo in tre gare stagionali (a cui si aggiunge un secondo posto), grazie ad una prova maiuscola che lo ha visto tagliare il traguardo in 23’04″9 con un fantastico rush finale grazie al quale ha sopravanzato il compagno di squadra Marcus Hellner di 8 decimi, mentre il russo Sergey Ustiugov ha concluso terzo a 6″7. Fuori dal podio i norvegesi, con Finn Hagen Krogh quarto, Simen Krueger quinto e Martin Sundby sesto.

Un solo azzurro a punti, si tratta di Francesco De Fabiani al ventiquattresimo posto, con un ritardo di 49″5, più lontani Dietmar Noeckler (37simo a 1’11″7), Giandomenico Salvadori (57simo a 1’38″2), Federico Pellegrino (58simo a 1’40″1) e Maicol Rastelli (80simo a 2’33″0). La classifica generale vede Halfvarsson salire a 216 punti contro i 145 di Golberg e i 144 di Niskanen e Iversen, terzi a pari merito. Domenica 4 dicembre ultimo prova sui 15 km a tecnica classica con i distacchi accumulati nei due giorni precedenti.

 

Le parole di De Fabiani dopo il traguardo: “Sono riuscito ad andare a punti e le sensazioni in gara non erano brutte, ancora non riesco a cambiare marcia come vorrei. Comunque stiamo andando verso la strada giusta, si tratta solamente di fare qualche gara per prendere ulteriore ritmo e domani potrebbe essere l’occasione giusta con la partenza ad inseguimento. Sarà importante combinare qualcosa di buono perchè ci sono punti doppi in palio visto che si tratta di un minitour, mi aspetto un passo avanti rispetto a Ruka per guardare alle prossime gare con maggiore fiducia, a cominciare da Davos settimana prossima, dove ho deciso di prendere parte alla 30 km perchè le condizioni della neve a La Clusaz probabilmente costringeranno gli organizzatori a modificare il programma delle gare”.

L’americana Jessica Diggins si impone nella 5 km a tecnica libera di Lillehammer, fissando il tempo di 12’40″3, e precedendo le norvegesi Heidi Weng, per 4″8 e Marit Bjoergen per 15″8. Weng è in pole position per la vittoria nel mini-tour nordico che si completerà domenica con la 10 km classica ad inseguimento. Fuori dai punti le italiane. La migliore è Ilaria Debertolis con il 37/o posto, mentre è 55/a Virginia De Martin Topranin, 70/a è Lucia Scardoni e 73/a Greta Laurent.

Ordine d’arrivo 10 km TL maschile Lillehammer (Nor):
1 HALFVARSSON Calle 1989 SWE 23:04.9
2 HELLNER Marcus 1985 SWE 23:05.7 +0.8
3 USTIUGOV Sergey 1992 RUS 23:11.6 +6.7
4 KROGH Finn Haagen 1990 NOR 23:12.3 +7.4
5 KRUEGER Simen Hegstad 1993 NOR 23:18.1 +13.2
6 SUNDBY Martin Johnsrud 1984 NOR 23:18.4 +13.5
7 COLOGNA Dario 1986 SUI 23:19.2 +14.3
8 HEIKKINEN Matti 1983 FIN 23:23.4 +18.5
9 MANIFICAT Maurice 1986 FRA 23:25.3 +20.4
10 HARVEY Alex 1988 CAN 23:28.4 +23.5
11 MUSGRAVE Andrew 1990 GBR 23:32.0 +27.1
12 ROETHE Sjur 1988 NOR 23:33.9 +29.0
13 KLAEBO Johannes Hoesflot 1996 NOR 23:34.0 +29.1
14 YOSHIDA Keishin 1987 JPN 23:36.2 +31.3
15 IVERSEN Emil 1991 NOR 23:37.9 +33.0
16 HOLUND Hans Christer 1989 NOR 23:41.2 +36.3
17 LEHTONEN Lari 1987 FIN 23:42.3 +37.4
18 LARKOV Andrey 1989 RUS 23:45.9 +41.0
19 NYENGET Martin Loewstroem 1992 NOR 23:48.8 +43.9
20 GOLBERG Paal 1990 NOR 23:50.8 +45.9
21 JOHANSSON Martin 1984 SWE 23:51.8 +46.9
22 TSINZOV Veselin 1986 BUL 23:52.2 +47.3
23 DYRHAUG Niklas 1987 NOR 23:52.4 +47.5
24 STENSHAGEN Mattis 1996 NOR 23:54.4 +49.5
24 DE FABIANI Francesco 1993 ITA 23:54.4 +49.5
26 RUNDGREEN Mathias 1991 NOR 23:56.8 +51.9
27 NISKANEN Iivo 1992 FIN 23:59.4 +54.5
28 DEMENTIEV Eugeniy 1983 RUS 24:00.0 +55.1
29 PEPENE Paul Constantin 1988 ROU 24:01.0 +56.1
30 PERL Curdin 1984 SUI 24:08.2 +1:03.3

37 NOECKLER Dietmar 1988 ITA 24:16.6 +1:11.7
57 SALVADORI Giandomenico 1992 ITA 24:43.1 +1:38.2
58 PELLEGRINO Federico 1990 ITA 24:45.0 +1:40.1
80 RASTELLI Maicol 1991 ITA 25:37.9 +2:33.0

Ordine d’arrivo 5 km TL femminile Lillehammer (Nor):
1 DIGGINS Jessica 1991 USA 12:40.3
2 WENG Heidi 1991 NOR 12:45.1 +4.8
3 BJOERGEN Marit 1980 NOR 12:56.1 +15.8
4 JACOBSEN Astrid Uhrenholdt 1987 NOR 12:56.7 +16.4
5 OESTBERG Ingvild Flugstad 1990 NOR 12:57.5 +17.2
6 PARMAKOSKI Krista 1990 FIN 13:07.2 +26.9
7 TCHEKALEVA Yulia 1984 RUS 13:08.0 +27.7
8 HAGA Ragnhild 1991 NOR 13:11.5 +31.2
9 SLIND Kari Oeyre 1991 NOR 13:12.3 +32.0
10 MONONEN Laura 1984 FIN 13:16.4 +36.1

37 DEBERTOLIS Ilaria 1989 ITA 13:41.3 +1:01.0
55 DE MARTIN TOPRANIN Virginia 1987 ITA 14:05.2 +1:24.9
70 SCARDONI Lucia 1991 ITA 14:26.4 +1:46.1
73 LAURENT Greta 1992 ITA 14:38.1 +1:57.8

Fonte:   FISI

I commenti sono chiusi.

Ski Nordik Forum

L'esperto risponde

Continua anche per la stagione 2016/17 la collaborazione con Angelo Carrara responsabile test ricerca e sviluppo di Briko Maplus che sarà disponibile da mercoledìdì 4 gennaio 2017 a mercoledì 8 febbraio 2017 per rispondere, su Ski Nordik forum ai vari quesiti di sciolinatura e preparazione dei materiali.