Il comitato organizzatore del Brenta Team è alle prese con la cura degli ultimi dettagli in vista dei campionati italiani di sci alpinismo in programma a Madonna di Campiglio da venerdì 9 a domenica 11 dicembre, assegnati per il secondo anno consecutivo al rinomato comprensorio sciistico trentino e all’organizzazione dello staff capeggiato da Rino Pedergnana.

Il primo importante appuntamento della stagione, come accaduto dodici mesi fa, assegnerà gli scudetti delle specialità sprint, staffetta e vertical race e richiamerà al via i migliori interpreti dello ski alp italiano delle categorie cadetti, junior, espoir, senior e master. Su tutti, spiccano due dei massimi esponenti della disciplina a livello internazionale, i portacolori dell’Esercito Robert Antonioli e Michele Boscacci, che lo scorso anno dominarono la scena sulle nevi campigliane: Antonioli si impose nella sprint, Boscacci nella gara vertical, poi vittoriosi anche nella staffetta con la squadra del Cs Esercito insieme a Nadir Maguet, senza dimenticare la presenza degli altri azzurri Matteo Eydallin, Damiano Lenzi e Pietro Lanfranchi, giusto per citare alcuni dei principali candidati alle medaglie.

Al femminile, invece, tra le attese protagoniste ci sono Martina Valmassoi e Alba De Silvestro (oro nella staffetta dodici mesi fa), Katia Tomatis, la trentina Elena Nicolini (tricolore nella sprint nel 2015) e Corinna Ghirardi (campionessa italiana in carica della vertical race), mentre tra gli junior l’osservato speciale sarà l’emergente skialper della Val di Sole Davide Magnini, recente vincitore dell’Adamello Ski Raid junior in coppia con Enrico Loss e dominatore della gara vertical dei tricolori 2015. Assieme a loro, quindi, ci saranno anche tutte le grandi promesse delle categorie giovanili a livello nazionale, in rappresentanza dei rispettivi Comitati regionali.

Il programma gare e i percorsi ricalcheranno quelli dell’edizione 2015 e proporranno una doppia sfida in notturna sul Canalone Miramonti, il pendio che il 22 dicembre prossimo ospiterà la 3-Tre, il celebre slalom speciale di Coppa del Mondo di sci alpino. A differenza di quanto si vedrà tra poco più di due settimane, gli atleti in gara risaliranno il pendio del Miramonti nella prima parte del percorso, per poi affrontarlo in discesa, con il pubblico che potrà seguire l’intero svolgimento delle gare comodamente dal parterre.

Venerdì pomeriggio si terrà la gara sprint, con qualificazioni alle 16 e batterie ad eliminazione a seguire (quarti di finale, semifinali e finale). Sabato 10 dicembre, invece, sempre a partire dalle 16 e sempre sul Canalone Miramonti, sarà la volta delle spettacolari staffette, mentre domenica 11 dicembre la chiusura spetterà alla vertical race. Quest’ultima verrà disputata sul versante dello Spinale, con partenze differenziate a seconda della categoria e arrivo per tutti al rifugio Dosson, a quota 2100 metri, raggiungibile dal pubblico grazie all’apposita telecabina.

Senior e master maschili prenderanno il via alle 8 dal paese di Madonna di Campiglio, in località Belvedere (a quota 1.520 metri), mentre lo start delle gare junior maschili, senior e master femminili verrà dato alle 8.30 da località Fortini. La partenza delle gare Cadetti e junior femminili, infine, è in programma alle 9 dal Lago Montagnoli.

Sci club Brenta Team – via Nazionale, 4 – 38080 Caderzone (TN) – info@brentateam.com www.brentateam.com

Fonte:   Ufficio Stampa Pegaso Media

I commenti sono chiusi.

Ski Nordik Forum
L'esperto risponde

Continua anche per la stagione 2016/17 la collaborazione con Angelo Carrara responsabile test ricerca e sviluppo di Briko Maplus che sarà disponibile da mercoledìdì 4 gennaio 2017 a mercoledì 8 febbraio 2017 per rispondere, su Ski Nordik forum ai vari quesiti di sciolinatura e preparazione dei materiali.