masters-wcup2017

Team Italia protagonista nella terza giornata della Nordic Masters World Cup di Klosters, in Svizzera (Cantone dei Grigioni). Lunedì le gare sulle distanze brevi (tecnica classica e tecnica libera). Oggi riposo, domani si riprende con le distanze lunghe. Ben 12 medaglie (4 ori, 5 argenti, 3 bronzi) conquistate dalla rappresentativa italiana che partecipa al più grande evento mondiale dedicato allo sci di fondo amatoriale e quarto posto provvisorio nel medagliere dopo tre giornate di gare.

Al momento i 71 atleti italiani hanno conquistato nel complesso 23 medaglie (di cui 8 ori) e si collocano al 4° posto nel Medagliere suddiviso per nazioni. Da domani a venerdì ultime tre giornate di competizione sulle Alpi svizzere. L’elenco delle medaglie di lunedì 6 marzo, terza giornata di gare:

ORO
• Sergio Bonaldi, categoria M2, 10 km tecnica libera
• Guido Masiero, M7, 10 km tecnica libera
• Giuliano Secco, M9, 10 km tecnica libera
• Valentino Stella, M11, 5 km tecnica classica

ARGENTO
• Bruno Carrara, M2, 10 km tecnica classica
• Gianpaolo Englaro, M7, 10 km tecnica classica
• Morris Galli, M2, 10 km tecnica libera
• Luigina Menean, F5, 10 km tecnica libera
• Licia Piller Hoffer, F2, 10 km tecnica libera

BRONZO
• Silvano Berlanda, M7, 10 km tecnica classica
• Laura Colnaghi, F7, 10 km tecnica libera
• Michele Vescovi, M3, 10 km tecnica libera

Commenta Giacomo Camozzini, direttore nazionale per l’Italia della World Masters Association e selezionatore degli italiani a Klosters: “I risultati finali sono stati condizionati dalle condizioni della neve, caduta abbondantemente nella nottata tra domenica e lunedì, tanto che è stata complicata la scelta dei materiali da utilizzare in gara. Nonostante il meteo gli atleti italiani hanno raccolto ben 12 medaglie, un bottino in cui brillano 4 splendidi ori. Siamo contenti per il bottin sinora ottenuto, abbiamo altre tre giornate per sognare nel podio finale. Ciascuno dei nostri atleti merita un applauso, voglio complimentarmi con Giuliano Secco che è riuscito, al termine di un’estenuante volata, ad avere la meglio sull’avversario francese Grob. Oppure la bellissima volata di Gianpaolo Englaro, con il nostro friulano che ha dovuto combattere con il finlandese Ruokonen finendo dietro a lui solo di 2 secondi. Infine una citazione per Antonio Gianola, il lecchese della Valsassina, classe 1929, che ha chiuso al quarto posto nella 5 km tecnica classica nella categoria riservata agli over 85″.

Fonte:   FISI

I commenti sono chiusi.

Ski Nordik Forum

L'esperto risponde

Continua anche per la stagione 2016/17 la collaborazione con Angelo Carrara responsabile test ricerca e sviluppo di Briko Maplus che sarà disponibile da mercoledìdì 4 gennaio 2017 a mercoledì 8 febbraio 2017 per rispondere, su Ski Nordik forum ai vari quesiti di sciolinatura e preparazione dei materiali.

Le ultime dal Forum