Ancora una volta l’Italia si gioca il podio all’ultimo poligono. Succede nella staffetta maschile, impegnata a Pokljuka, dove dopo il buon lancio di Didier Bionaz e la tenuta di Lukas Hofer, il giovane Tommaso Giacomel mette in campo un’ottima frazione, pur segnata da qualche errore di troppo, ma riesce a dare il cambio a Dominik Windisch in quarta posizione con il podio alla portata. Windisch parte bene, è perfetto nella prima serie di tiri ed è in lotta per una medaglia. Poi, all’ultima serie di tiri sbaglia tutto e prende una penalità che sarà determinante ai fini del piazzamento finale in sesta posizione.

La vittoria va alla Norvegia, nettamente superiore a tutti, che termina con il tempo di 1h12’27″4, con otto ricariche, e stacca di 33″1 la Svezia che va in argento. Il bronzo è della Russia, con cinque ricariche e un distacco di 50″9.
L’Italia è sesta, come detto, con due penalità e 14 ricariche, e paga uno svantaggio di 1’35″5, anche se nel finale, Windisch riesce a ridurre il margine dai vincitori e a scavalcare la Germania.

Ordine d’arrivo staffetta maschile WCH Pokljuka
1. Norvegia 0+8 1h12’27″4
2. Svezia 0+7 +33″1
3. Russia 0+5 +50″9
4. Francia 1+11 +1’02″0
5. Ucraina 0+4 +1’12″7
6. Italia 2+14 +1’35″5
7. Germania 0+4 +1’43″2
8. Slovenia 0+8 +1’44″3
9. Bielorussia 0+9 +2’25″4
10. Austria 1+6 +2’31″1

Fonte:   FISI

I commenti sono chiusi.

Ski Nordik Forum

Tutti gli aspetti tecnici, le domande e relative risposte, che riguardano la tecnica di sciolinatura/paraffinatura trattati sul forum di Ski-Nordik con la collaborazione di Angelo Carrara, responsabile test ricerca e sviluppo di Briko Maplus, sono disponibili sul forum al seguente link: L'esperto risponde

Le ultime dal Forum