L’Italbiathlon parte subito forte nella Coppa del mondo di biathlon con un pregevole podio nella staffetta mista di Oestersund. Il fantastico quartetto composto da Lisa Vittozzi, Dorothea Wierer, Lukas Hofer e Dominik Windisch si è reso protagonista di una gara da assoluto protagonista, sempre nelle posizioni di vertice nonostante un giro di penalità, a conferma dell’ecellente stato di forma già raggiunto nonostante la stagione sia alle primissime battute.

Ha cominciato Vittozzi a tenere duro nonostante una giornata insolitamente sottotono al poligono di tiro. La ventunenne forestale di Sappada è riuscita a limitare i danni, cedendo il testimone ad una solida Dorothea Wierer che metro dopo metro ha recuperato terreno e dall’ottavo posto parziale ha dato il cambio in prima posizione a Hofer. Il carabiniere di Brunico ha aumentato il distacco e nella serie a terra ha mantenuto grande freddezza, purtroppo l’unico errore commesso nel tiro conclusivo della serie in piedi gli ha fatto perdere concentrazione, perchè il bersaglio è rimasto aperto quando Lukas si era già tolto il fucile, pensando di avere fatto centro. L’altoatesino ha preso il giro di penalità ma alo stesso tempo ha reagito con carattere, consegnando il terzo posto a Dominik Windisch, capace di controllare il recupero di Anton Shipulin e bruciarlo allo sprint, mentre la Norvegia aveva già tagliato il traguardo a braccia alzate davanti alla Germania. Per l’Italia si tratta del quarto podio in questo format in Coppa del mondo, esclusa la medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Sochi 2014. Alle 18.10 partirà invece la staffetta singola con Federica Sanfilippo e Thomas Bormolini, mentre le gare individuali sono previste a partire da mercoledì 30 novembre con l’individuale femminile.

Ordine d’arrivo staffetta mista Oestersund (Sve):
1. Norvegia (Olsbu/Birkeland/Bjoerndalen/J. Boe) 0+6 1h10’57”
2. Germania (Hildebrand/Dahlmeier/Doll/Pfeifer) 0+6 +33″7
3. Italia (Vittozzi/Wierer/Hofer/Windisch) 1+12 +44″2
4. Russia 0+5 +44″5
5. Francia 0+7 +1’13″3
6. Svezia 1+10 +1’20″9
7. Repubblica Ceca 1+8 +1’20″9
8. Usa 2+11 +2’38″5
9. Svizzera 2+13 +2’48″3
10. Ucraina 2+9 +2’52″2

Le parole degli azzurri dopo il bel terzo posto nella staffetta mista di Oestersund che ha aperto la Coppa del mondo di biathlon. Lisa Vittozzi sorride: “Mi sono salvata in corner – racconta -, non sono partita bene commettendo errori che solitamente non faccio. Sono scontenta per come ho sparato al poligono, tuttavia allo stesso tempo ho reagito nella maniera giusta, senza farmi prendere dalla frenesia. Questo risultato dimostra che la preparazione estiva è stata effettuata nella maniera giusta, siamo tutti consci comunque del fatto che possiamo fare meglio, se continuiamo con questa umiltà possiamo disputare una stagione da protagonisti.

Dominik Windisch si è confermato uno specialista delle gare sull’uomo, con uno sprint imperioso su Shipulin. “Mi sento il Pellegrino del biathlon! – dice sorridendo -. Sono molto contento, in pista sentivo che potevo rimanere davanti al russo, nella discesa finale mi sono detto di stare dietro perchè lui mi poteva superare. Ha cercato di staccarmi sulla salita, quando sono scivolato su una lastra di ghiaccio perdendo aderenza con lo sci, tanto che si è aperto un buco di qualche metro ma non c’è riuscito, tuttavia ho recuperato perchè avevo ottimi materiali. Adesso penso con maggiore fiducia all’individuale di giovedì, oggi ero nervoso perchè la prima gara è sempre un po’ speciale e non sai quale è la tua condizione. Gli ultimi allenamenti erano andati un po’ male, forse è stato un bene perchè mi sono ulteriormente concentrato”.

Fonte:   FISI

I commenti sono chiusi.

Ski Nordik Forum

L'esperto risponde

Continua anche per la stagione 2016/17 la collaborazione con Angelo Carrara responsabile test ricerca e sviluppo di Briko Maplus che sarà disponibile da mercoledìdì 4 gennaio 2017 a mercoledì 8 febbraio 2017 per rispondere, su Ski Nordik forum ai vari quesiti di sciolinatura e preparazione dei materiali.