36 nazioni iscritte alla 34.a Gran Fondo Val Casies del 18 e 19 febbraio
L’intero percorso di 42 km terminato nella giornata odierna dai volontari altoatesini
La campionessa Antonella Confortola si impegnerà sia in tecnica libera che classica
Start domenicale alle ore 10.15 per favorire la diretta RAI della 34.a edizione

La nota più lieta di questa giornata in Val Casies (BZ) è il completamento dell’intero percorso di 42 km della Gran Fondo Val Casies, la cui 34.a edizione verrà messa in bella mostra sabato 18 e domenica 19 febbraio prossimi. Mancavano 2-3 km appena ad ultimare la pista e, come consuetudine, i volontari della vallata altoatesina si sono messi all’opera per allestire un “manto nevoso” impeccabile che impegnerà sia i top atleti alla ricerca di prestigiosi punti FIS o piazzamenti per la Coppa Italia, sia i semplici appassionati di sci di fondo, spinti a gareggiare per il proprio spirito competitivo o per rilassarsi nella spettacolare Just for Fun.

Fino ad ora si sono iscritti atleti provenienti da 36 nazioni, anche da luoghi “esotici” quali Nepal, Pakistan, Perù, India e Cina, un parterre che si potrà allargare poiché le iscrizioni sono ancora “in pista” alle quote di 55 euro per la tecnica classica, 56 euro la tecnica libera, 86 euro per entrambe e 47 euro per la non competitiva Just for Fun, entro e non oltre il 15 febbraio. Successivamente, ci sarà un’ulteriore apertura volta a facilitare il compito dei “ritardatari”, da effettuarsi in loco dal 17 al 19 febbraio.

valcasies2016-debertolis-newspower

I ragazzi nati nel periodo compreso fra il 20.02.1999 ed il 19.02.2001 usufruiranno inoltre di uno sconto del 50%, senza dimenticare che per i titolari del Pass Euroloppet la quota d’iscrizione rimane in qualsiasi momento di 48 euro per la tecnica classica, di 49 euro per la tecnica libera e di 79 euro per entrambe gare.
Chi non ha atteso l’ultimo momento è invece Antonella Confortola, campionessa dello sci di fondo che in carriera ha partecipato a quattro edizioni dei Giochi Olimpici invernali (3.a in staffetta a Torino 2006) e a sei Campionati Mondiali, vincendo due medaglie (argento in staffetta a Ramsau am Dachstein 1999 e bronzo in staffetta ad Oberstdorf 2005), ora impegnata anche in un’altra disciplina, la corsa in montagna, passione che condivide col marito Jonathan Wyatt, maratoneta neozelandese anch’egli atleta di alto livello.

Se al via della Gran Fondo Val Casies al femminile svetta Antonella Confortola, al maschile c’è un atleta altrettanto prestigioso che desidererà “rimediare” al secondo posto dello scorso anno, reduce inoltre da una vittoria nel 2015, si tratta del fuoriclasse carnico Giorgio Di Centa, il quale in occasione della 34.a edizione ha accolto con favore il ruolo di testimonial dell’evento.

Importante è stato anche il cambiamento di un tratto del percorso di gara, con un nuovo passaggio di 5 km nel comune di Monguelfo-Tesido, che a sua volta ha permesso al comitato di sottrarre 5 km in zona Colle riuscendo così a far rimanere immutate le storiche distanze, mentre di recente un’ulteriore piccola modifica è stata apportata proprio in zona Colle, con i dettagli visionabili al sito della Gran Fondo, che non si fa mai sfuggire nulla. Sabato alle ore 10, dunque, largo alla tecnica classica nei percorsi di 30 e 42 km, giornata completata dalla Mini Val Casies delle ore 15.30 e riservata alle categorie Baby, Cuccioli, Ragazzi, Allievi ed Aspiranti, mentre domenica i valorosi sfidanti della Gran Fondo Val Casies in tecnica libera partiranno alle ore 10.15, proprio per favorire la diretta RAI Sport 1 che trasmetterà le immagini dalle ore 11 alle ore 12.30.
Per info ed iscrizioni:   www.valcasies.com

Fonte:   Ufficio Stampa Newspower

I commenti sono chiusi.

Ski Nordik Forum

L'esperto risponde

Continua anche per la stagione 2016/17 la collaborazione con Angelo Carrara responsabile test ricerca e sviluppo di Briko Maplus che sarà disponibile da mercoledìdì 4 gennaio 2017 a mercoledì 8 febbraio 2017 per rispondere, su Ski Nordik forum ai vari quesiti di sciolinatura e preparazione dei materiali.