Giornata di festa a Prowinter per i giovani atleti che nel corso della stagione appena conclusa hanno dato smalto alla Federazione con le loro imprese sportive. Sono state ben 35 le medaglie conquistate dall’Italia fra Mondiali juniores e giovani in sette differenti discipline.

Lo sci di fondo ha raggiunto una storica medaglia d’argento dietro alla Russia nei Mondiali juniores di Soldier Hollow (Usa) con la staffetta femminile. Mai prima d’ora l’Italia era arrivata nella specialità ad un piazzamento nelle prime tre posizioni. Le protagoniste sono Anna Comarella, Cristina Pittin, Martina Bellini e Francesca Franchi. Nella rassegna statunitense sono arrivate anche la medaglia d’oro nel salto femminile di Laura Malsiner, terza azzurra a portare l’Italia sul gradino più alto del podio a distanza di sette anni a Elena Runggaldier e dieci anni dopo Lisa Demetz con una grande successo sul trampolino HS100, seguita dall’argento dell’assente Alex Insam.

Il biathlon e’ stato autore di un clamoroso secondo posto nel medagliere complessivo dei Mondiali giovani/juniores di Brezno-Orsblie. Il merito è di Michela Carrara (oro sprint e argento pursuit juniores), Irene Lardschneider (oro sprint e pursuit femminile giovani) e Martina Vigna (bronzo staffetta femminile giovani), Cedric Christille (argento pursuit maschile giovani) e Samuela Comola (bronzo sprint e pursuit femminile e bronzo staffetta giovani). Sul podio anche lo snowboard, con Gabriel Messner capace di confermarsi sul podio a distanza di un anno con la medaglia di bronzo nel gigante parallelo di Klinovec in Repubblica Ceca, insieme allo slittino artificiale, con Theo Gruber bronzo nel singolo under 23 e il doppio Florian Gruber/Simon Kainzwaldner, argento nel doppio under 23 di Innsbruck.

Per lo sci alpino Laura Pirovano (oro gigante femminile di Are), la quale è andata a fare compagnia ad una lista di campionesse come Marta Bassino, Nadia Fanchini, Denise Karbon, Karen Putzer, Deborah Compagnoni e Sabina Panzanini, mentre Alexander Prast (argento nella discesa maschile) ha permesso all’Italia di tornare sul podio nella specialità dopo due anni dall’oro di Henri Battilani.

Chiudiamo con lo sci alpinismo, confermato una volta di più come bacino inesauribile di medaglie nei Mondiali giovanili di Tambre/Piancavallo con Federico Nicolini (oro individuale e argento vertical race maschile Espoir), Davide Magnini (oro individuale e oro vertical race maschile juniores), Nicolò Canclini (oro sprint individuale e individuale maschile juniores), Enrico Loss (oro individuale maschile juniores), Giulia Compagnoni (oro vertical race e argento individuale femminile espoir), Samantha Bertolina (oro vertical race argento individuale e argento sprint femminile cadetti), Alessandro Rossi (argento sprint, bronzo individuale cadetti e bronzo staffetta a squadre giovani) e Federico Nicolini (oro individuale e argento vertical race maschile espoir), Alba De Silvestro (oro individuale e argento vertical race femminile espoir) e Giulia Murada (oro individuale argento vertical race, argento sprint femminile juniores e bronzo staffetta a squadre giovani).

Per saperne di più:   PROWINTER

Fonte:   FISI

I commenti sono chiusi.

Ski Nordik Forum
L'esperto risponde

Continua anche per la stagione 2016/17 la collaborazione con Angelo Carrara responsabile test ricerca e sviluppo di Briko Maplus che sarà disponibile da mercoledìdì 4 gennaio 2017 a mercoledì 8 febbraio 2017 per rispondere, su Ski Nordik forum ai vari quesiti di sciolinatura e preparazione dei materiali.

Le ultime dal Forum

ULTIMI MESSAGGI

Re: 25-26 novembre - genky
Re: FONDISTI TURISTICI BERGAMO - alberto.cigala
Re: Lama Mocogno Mo - vado a fondo
Un saluto dall'Emilia - bassoemiliano
Re: 25-26 novembre - vegeta
Re: Lama Mocogno Mo - bassoemiliano
Re: 25-26 novembre - migly
Re: 25-26 novembre - genky
Re: 25-26 novembre - vegeta
25-26 novembre - genky


48103 messaggi in 3701 discussioni
1577 iscritti - Ultimo iscritto: MatteoP