L’azienda di Vicenza si conferma leader nel comparto delle macchine per la lavorazione delle solette per gli sci da fondo. Una posizione conquistata in vent’ anni di ricerca e sviluppo che hanno posizionato il marchio Mantec / Svecom Ski come un interlocutore competente e affidabile nella preparazione di sci da gara.

Un altro inverno è alle porte e Svecom Ski è pronta per affrontare la sfida dei mercati internazionali dello sci nordico con nuove partnership e prodotti innovativi.
A partire da fine anni ‘90, in primis con il brand Mantec confluito successivamente in Svecom Ski , l’azienda in provincia di Vicenza si è imposta nel comparto delle macchine utensili a controllo numerico(CNC), dedicate alla preparazione delle solette degli sci da fondo con soluzioni dal forte contenuto tecnologico.

«Abbiamo unito la nostra conoscenza nella meccanica di precisione con la passione per gli sport invernali – commenta Mirco Marin alla guida della divisione Sci di Svecom – e il forte commitment, l’impegno e la volontà di trovare soluzioni sempre innovative, sono state alla base di questi anni di successi sportivi».
Successi e primati che spesso si sono tradotte in partnership con le più importanti federazioni nazionali di sport invernali. Infatti, il brand Svecom è fornitore ufficiale delle nazionali di sci di fondo di ben nove nazioni: Norvegia, Svezia, Finlandia, Francia, Canada, Repubblica Ceca, Kazakistan, Russia e naturalmente Italia. A tutto ciò si aggiungono le forniture alle aziende produttrici di sci che istallano macchinario Svecom al termine del processo produttivo, così da spedire gli attrezzi ai negozi pronti all’uso: Fischer, Madshus, Rossignol, Salomon e SkiTrab sono alcuni di questi brand.

Agli skiman delle nazionali sopracitate, Svecom ha fornito il modello World Cup EVO 140, una microrigatrice a controllo numerico con albero conico per il cambio rapido della mola. «Questo è il nostro gioiello e ci piace chiamarla “The Original” perché rappresenta lo stato dell’arte in fatto di impronte sugli sci da fondo – prosegue Marin – e nonostante qualche tentativo di imitazione, il mercato internazionale ci riconosce come interlocutori privilegiati per competenza e affidabilità, oltre che per continuità».

E in tal senso i tecnici Svecom hanno già staccato il biglietto aereo per le due settimane dei Campionati Mondiali di sci nordico che si terranno a febbraio 2017 a Lahti, in Finlandia, dove l’azienda vicentina darà supporto alle nazionali già dotate di propria strumentazione, ma affiancherà anche team minori che vorranno avvalersi del know-how di Svecom Ski.
«I nostri confini si sono decisamente allargati negli ultimi anni con sempre più richieste dall’estero – sottolinea Marin – anche per applicazioni inusuali, ma che ci hanno gratificato, come la recente installazione della nostra strumentazione presso l’Università di San Pietroburgo: gli studenti di ingegneria utilizzano la World Cup EVO 140 per sviluppare tesi di laurea sul comportamento degli sci sulla neve».

E in attesa delle novità che verranno presentate a ISPO 2017, la fiera di Monaco più importante al mondo per gli sport della neve, l’azienda veneta annuncia un importante accordo di distribuzione con Patrol OY, la società Finlandese leader nella distribuzione sportiva, che non si è voluta far sfuggire l’occasione di rappresentare nei Paesi Scandinavi ed in quelli Baltici il top del Made in Italy in fatto di macchine CNC per la preparazione degli sci.

Per saperne di più:   www.svecomski.com

I commenti sono chiusi.

Ski Nordik Forum
L'esperto risponde

Continua anche per la stagione 2016/17 la collaborazione con Angelo Carrara responsabile test ricerca e sviluppo di Briko Maplus che sarà disponibile da mercoledìdì 4 gennaio 2017 a mercoledì 8 febbraio 2017 per rispondere, su Ski Nordik forum ai vari quesiti di sciolinatura e preparazione dei materiali.