Logo American Birkebeiner
American Birkebeiner 11 Main · P.O. Box 911 Hayward, WI 54843 – USA
Tecnica: libera / classica
Web official Site

 

 

 

 

 

 

 

Partenza dell'American BirkebeinerL’American Birkebeiner si svolge in nord America nello stato del Wisconsin esattamente ad una settimana di distanza dall’altra famosa maratona di sci nordico: la Gatineau Loppet. Quest’ultima viene corsa nel vicino stato del Quebec (Canada) e quindi la “limitata” distanza tra i due luoghi permette di potersi cimentare in entrambe le competizioni impiegando solamente una decina di giorni di trasferta.
I 50 km dell’American Birkebeiner TL si sviluppano tra la cittadina di Cable e quella di Hayward; queste due località si trovano nel nord dello stato su quelle che anticamente erano le terre delle tribù indiane.
La zona del lancio è situata nei pressi di Cable e precisamente nella località di Telemark Resort (situata nella Telemark Ski Area), qui ha sede sede l’unico grande complesso d’accoglienza turistica presente in prossimità della partenza. Le stanze ed i posti letto disponibili vengono generalmente prenotati con anticipo annuale, infatti il giorno della gara il 90% degli alloggi è già stato assegnato per l’anno successivo. Chi non è informato, o non ha programmato in tempo la trasferta, viene alloggiato nei piccoli centri rurali della zona che offrono la possibilità di permanenza presso le famiglie disponibili, nei pochi motel, oppure nelle moltissime casette di legno dei numerosi camping presenti sul territorio che, per l’occasione, vengono riaperti e riscaldati.
Non bisogna stupirsi se, per raggiungere le località di partenza o di arrivo della gara, si devono percorrere anche più di 60km, siamo in America e qui le distanze vengono valutate in modo diverso…
La natura ripaga comunque ampiamente questi “piccoli” disagi con panorami ed esperienze uniche, sono infatti moltissimi i contatti che quotidianamente e inaspettatamente si hanno con alci, cervi, volpi e altri animali dei boschi che popolano i dintorni di queste località.

Birkie-img2Alle ore 08.00 un colpo di cannone annuncia la partenza del primo gruppo di partecipanti all’American Birkebeiner. Anche per gli scaglioni successivi, che partono a distanza di alcuni minuti uno dall’altro, la prassi dello start è identica, cambia solamente il modo di schierarsi, infatti i concorrenti già ammassati secondo il numero di pettorale, dopo il via del gruppo precedente, avanzano gradualmente con gli sci in mano, “conquistando” tramite uno sprint a piedi, la posizione migliore nello spazio destinato al via dei vari settori. Sulla linea di partenza, si schierano alternativamente concorrenti della prova skating e concorrenti di quella classic.
Il percorso è molto bello e divertente, per circa 40 km si alternano brevi salite e discese che permettono anche ai più agonisti di esprimere al meglio le proprie potenzialità. Il tifo è all’americana, il pubblico  calorosissimo; sono molti i gruppi di tifosi presenti lungo la pista e basta pochissimo, anche solo un saluto da parte di un concorrente per farli esplodere in entusiasmanti boati incitanti di urla ed applausi che contribuiscono a rinfrancare e rafforzare anche il più “scoppiato” dei partecipanti.
Negli ultimi chilometri il percorso si appiattisce, non ci sono più boschi e si esce allo scoperto, qui è facile trovare vento contrario, specialmente nell’attraversamento del lago ghiacciato che si trova a circa 4/5 km dall’arrivo. La gara si conclude in Main Street che è la via principale di Hayward totalmente innevata per l’occasione, e, transitare con gli sci in una cittadina  stile vecchio west, dove fuori dal saloon mancano solo i cavalli, fa sicuramente un certo effetto.
I sacchi con il vestiario, i tendoni per cambiarsi ed il ristoro si trovano circa 200m oltre lo striscione d’arrivo.

La zona del lancio e i primi 23Km del tracciato riservato alla tecnica classica, sono separati dal percorso in tecnica libera.

Curiosità:

Le gite in motoslitta sono praticate da una grossa fetta di popolazione, nei week end sono moltissime le persone che arrivano dalla città portandosi al seguito i mezzi e, se da noi è normale vedere le automobili con sopra gli sci, nel Wisconsin non bisogna stupirsi delle centinaia di carrelli che al traino di grossi fuoristrada trasportano anche fino a sei motoslitte.
Le piste percorribili sono tracciate per la maggior parte a fianco delle normali strade carrozzabili, altre sono esclusivamente invernali e riservate; norme ben precise e segnaletica, regolano disciplinatamente il traffico.

 

Come arrivare
 Raggiungere Minneapolis -Minnesota- (aeroporto di St. Paul)  dove è consigliata una sosta di almeno due giorni per visitare la città; qui noleggiare un’automobile per percorrere i rimanenti 300 km (circa) fino ad Hayward e potersi spostare indipendentemente nella zona della gara, dove i vari punti di alloggio e logistici distano tra loro diversi km.

Lascia un commento

menu